mercoledì 11 settembre 2019

Siglata partnership tra Consoft Sistemi e CUS Torino Volley

Consoft Sistemi per CUS Volley Torino
Con lo stesso entusiasmo che Consoft Sistemi (www.consoft.it) pone nella ricerca Consoft_CUS_Torino_Volley_OK_logo1-350x182continua di nuove idee, energie, crescita dinamica e costante, nasce la partnership per la stagione 2019/2020 con il CUS Torino Volley (www.custorino.it/). Una partnership tra l’azienda di Information Technology con sedi a Torino, Milano, Genova, Roma e Tunisi e il CUS Torino Volley dettata dalla sinergia che può esistere tra tecnologia e sport in termini di miglioramento, evoluzione e perfezionamento.
Per Consoft Sistemi è inoltre un ulteriore modo concreto per rafforzare il suo impegno nel puntare sui giovani, nel costruire un tessuto territoriale che ne favorisca la loro crescita professionale e nel promuovere le professioni STEM fra le studentesse.
Da oltre trent’anni sinonimo di miglioramento continuo. Ogni giorno qualcosa di nuovo!
Consoft Sistemi è nata per innovare. Da oltre trent’anni propone soluzioni e servizi innovativi nel campo dell’Information Technology ed è sinonimo di miglioramento continuo.
La spinta al perfezionamento è il cuore della attività di Consoft Sistemi. Ciò permette di acquisire competenze sempre nuove e di proporre soluzioni e tecnologie all’avanguardia.
Consoft Sistemi coltiva la stessa passione per l’innovazione anche nelle generazioni più giovani sostenendo percorsi di ricerca e formazione, lo sviluppo di idee e iniziative imprenditoriali, come la start up Kupata. Sulle maglie del CUS Torino Volley figurerà infatti il logo di Kupata (https://kupata.it/cms/), start up del Gruppo Consoft. Kupata è la piattaforma social che mette in contatto chi ritrova un oggetto smarrito con il suo proprietario. Tutto questo attraverso il Kupa, il prodotto da applicare agli oggetti che si vuole tutelare. Ogni “Kupa” è dotato di un codice unico, che permette di associare l’oggetto al suo proprietario. Qualsiasi persona che ritroverà l’oggetto, effettuando la scansione del QR o inserendo il codice sul sito, potrà mettersi in contatto con il proprietario per organizzare la restituzione. Il tutto nel rispetto della privacy.

lunedì 9 settembre 2019

5° AUSED First Friday 2019 – Outdoor Edition su stampa 3D e digital manufacturing

Appuntamento il 4 ottobre 2019, dalle ore 17,00 a Brunello, col workshop sui temi della stampa 3D e del digital manufacturing
f-t-logoIl prossimo 4 ottobre, l’AUSED propone il suo quinto First Friday dell’anno, che si svolgerà fuori porta. L’appuntamento è a Brunello (VA) presso la Elmec Informatica SPA di via Pret 1. Qui previsto un Worshop sul tema Stampa 3D e digital manufacturing, che includerà anche una visita al campus tecnologico di Elmec.
Per un’azienda la stampa 3D è sinonimo di maggiore competitività e di una produzione flessibile e rapida. Le nuove tecnologie permettono produzioni industriali ripetibili, funzionali con costi ridotti fino a migliaia di pezzi.
Ma quali sono le competenze, le tecnologie e gli strumenti indispensabili per investire sul 3D printing?
Se ne parlerà il prossimo 4 ottobre e sarà l’occasione per approfondire il tema dell’additive manufacturing con gli ingegneri e i designer di Elmec 3D. Sarà possibile scoprire cosa si può realizzare realmente con la stampa 3D industriale, quali sono i principali vantaggi e le applicazioni di queste tecnologie e quale sarà il ruolo del CIO in questi progetti 4.0.
Si potrà vedere all’opera le stampanti 3d di HP e Roboze e scoprire le principali fasi di un progetto di manifattura digitale.
E’ prevista, inoltre, una visita al campus tecnologico di Elmec con il suo Data Center TIER IV: un polo tecnologico dove si sviluppano soluzioni per la sicurezza informatica, l’additive manufacturing, l’automation e l’IoT, ma anche servizi di connettività a banda ultra-larga.
L’incontro si concluderà con la partecipazione di due stelle del ciclismo internazionale, Alberto Contador e Ivan Basso, leader del Kometa Cycling Team, che racconteranno il rapporto tra tecnologiaanalytics e performance degli atleti.
Punti chiave dell’agenda:
– La Stampa 3D: da tecnica di prototipazione a produzione industriale
– L’impatto della manifattura digitale nei processi di produzione
– I settori di applicazione delle diverse tecnologie di stampa 3D
– Visita interattiva del laboratorio Elmec 3D e dimostrazione delle varie fasi di progetto
– Possibilità di visita al Campus Tecnologico: Data Center Tier IV
– Small Talk con Ivan Basso e Alberto Contador
Relatori:
Martina Ballerio | BU Manager Elmec 3D
Angelo d’Angelo | 3d Printing Application Engineer
Nicola Ciniero | Former IBM Chairman of the Board, Board member Elmec Informatica e Presidente BePooler
Moderatore:
Alessandro Caleffi | ICT Director | ACS Dobfar e Consigliere AUSED





Le iscrizioni sono aperte a questo link: http://tiny.cc/w6g9bz

mercoledì 4 settembre 2019

USFIT: Esperienze di adozione di Salesforce nelle vendite (Sales Cloud)

Appuntamento il 19 settembre 2019, dalle ore 16,30 presso il Centro Copernico, sede dell’associazione AUSED
Il prossimo 19 settembre, presso la sede dell’AUSED al Centro Copernico di Via Copernico 38 a Milano, il Gruppo Utenti SalesForce (USFIT) organizza l’incontro aperto anche ai non soci AUSED dal titolo: “Esperienze di adozione di Salesforce nelle vendite (Sales Cloud)”.
Verranno approfonditi i seguenti punti:
  • Esperienze di adozione di Salesforce nelle vendite
  • Diverse declinazioni e business model
  • Approfondimento delle nuove funzionalità di Sales Cloud.
Com’è noto, Sales Cloud rappresenta per buona parte delle aziende il punto di inizio nel viaggio di implementazione della soluzione CRM Salesforce.
Molto è stato detto e molto è già stato utilizzato, ma sappiamo bene che il processo di vendita rappresenta il motore di diversi processi.
Le previsioni di vendita (forecast), la gestione della opportunità, la relativa creazione di offerte, la gestione dei listini e degli sconti, sono dinamiche che impattano ogni organizzazione.
Salesforce offre una soluzione “plug & play” che permette di attivare le funzionalità all’occorrenza, fino addirittura all’applicazione dell’Intelligenza Artificiale con Einstein che guida gli step di vendita, basando la propria azione sullo studio delle inferenze sui dati storici.
Durante la sessione verranno presentate aziende che hanno utilizzato in modo tradizionale o creativo le funzionalità di Sales Cloud.
I partecipanti avranno l’opportunità di condividere liberamente le proprie esperienze non solo e non tanto con Salesforce, o con il proprio business partner, ma con altri user di altre aziende da cui poter mutuare best practice (o almeno non ripetere worst practice).
Seguirà un momento di networking accompagnati da un cocktail.
Per registrarsi all’evento del prossimo 19 settembre: http://tiny.cc/dssybz
N.B. Per un confronto produttivo il numero massimo degli ammessi è di 20 con priorità per i Soci AUSED che hanno aderito allo Scudo Data Protection.

lunedì 8 luglio 2019

IFRS16 con SAP RE-FX: pillole da Qintesi

Nella gestione del principio contabile IFRS16 Qintesi supporta i clienti di ogni dimensione operanti in diversi settori.
Gaietta-Esposito-Comunicato-MARCOMMQintesi, realtà aziendale sempre attenta alle novità tecnologiche e all’evoluzione normativa e regolatoria, ha sviluppato le competenze atte a supportare i propri clienti nella gestione del nuovo principio contabile attraverso l’implementazione della soluzione SAP Real Estate Flexible (RE-FX)e del componente specifico per la gestione del principio contabile IFRS16.
“Al fine di adottare il nuovo principio contabile — ha illustratoAlessandro Esposito, Manager di Qintesi — le aziende si trovano a dover evolvere i propri sistemi informativi a supporto dei processi amministrativi, oltre ad adeguare le procedure operative e allineare le responsabilità organizzative rispetto alle nuove esigenze emerse”.
Com’è noto, dall’inizio di quest’anno, tutte le società quotate in borsa sono tenute ad adottare il nuovo principio contabile IFRS16con riferimento ai contratti di leasing riferiti a ogni tipologia di bene: immobili, mobili registrati, hardware, software, ecc.
L’impatto sui processi contabili del soggetto “locatario” è significativo, in quanto il nuovo principio contabile, che sostituisce lo IAS 17, introduce un modello di contabilizzazione uniforme per tutte le tipologie di contratti di leasing (leasing operativo e leasing finanziario) che prevede, in sintesi:
  • L’iscrizione nell’attivo patrimoniale del valore del “diritto di utilizzo” del bene, calcolato attualizzando i flussi di cassa futuri previsti dal contratto di leasing al netto della quota interessi;
  • L’iscrizione nel passivo patrimoniale, come contropartita, di un “debito” per il medesimo importo il cui valore si decrementa nel tempo con il pagamento delle rate periodiche;
  • La contabilizzazione nel conto economico di esercizio dell’ammortamento del “diritto di utilizzo” sulla base della durata del contratto e della quota interessi inclusa nella rata periodica;
SAP Real Estate — ha spiegato Alessandro Esposito — nasce originariamente come modulo per la gestione immobiliare ma, grazie alle sue funzionalità, si presta a gestire svariate tipologie di contratto, incluse quelle oggetto del nuovo principio contabile IFRS16. Infatti, grazie all’integrazione con le funzionalità di contabilità generale e di contabilità cespiti, SAP Real Estate è in grado di soddisfare tutti i requisiti normativi e di effettuare le contabilizzazioni previste”.
Su questo argomento è intervenuto anche Luca Gaietta, Partner e responsabile del Business Development del Gruppo Qintesi: “Abbiamo investito molto nel rafforzare le nostre competenze in ambito SAP Real Estate e oggi disponiamo di un team di numerosi e preparati consulenti, che lavorano a stretto contatto con i colleghi esperti del modulo SAP Real Estate, con competenze anche crossverso i moduli di contabilità, controlling e cespiti”.
Luca Gaietta ha poi proseguito: “Considerate le specificità di ogni contesto in cui siamo stati chiamati ad operare, le competenze e l’esperienza dei consulenti Qintesi hanno sempre permesso di raggiungere gli obiettivi e soddisfare i requirement dei Clienti”.
Da quello che emerge analizzando le attuali referenze, le esperienze di Qintesi nell’implementazione della soluzione SAP Real Estate Flexible e del componente specifico IFRS16 riguardano aziende di ogni dimensione, anche molto diverse tra loro. Si tratta di compagnie operanti in diversi settori di business, con differenti strutture organizzative e diversi approcci operativi ai processi contabili.
“Il nostro team — ha sottolineato Alessandro Esposito — possiede tutte le competenze per implementare la soluzione SAP Real Estate Flexible per consentire ai Clienti di ottimizzare la gestione del patrimonio immobiliare e degli impianti di proprietà e in leasing presente in Italia e all’estero. I professionisti Qintesi sono in grado di progettare e realizzare soluzioni efficaci e abbiamo ormai maturato significative esperienze anche nella configurazione della soluzione specifica SAP Real Estate Flexible per la compliance verso quanto previsto dal recente principio contabile IFRS16“.
“Nel caso di progetti di tipo Cloud-oriented — ha concluso Alessandro Esposito — coerentemente con lo sviluppo della nostra partnership con SAP, siamo inoltre costantemente aggiornati sulle soluzioni innovative rilasciate dalla società di Walldorf anche su piattaforma Cloud, con riferimento all’asset management e alla gestione del patrimonio immobiliare”.
Per maggiori informazioni: marketing@qintesi.it

lunedì 3 giugno 2019

La prima assicurazione italiana è sulla nuvola grazie a Qintesi: live con SAP S/4HANA e la Google Cloud Platform

Un progetto che ha visto soddisfatte le esigenze provenienti sia dall’area CIO che dall’area CFO e ha ottenuto un miglioramento delle performance medie del 70%, con punte su alcuni processi superiori al 90%
Donnaloia_FarfagliaQintesi, realtà aziendale sempre attenta alle novità tecnologiche e alle innovazioni del settore, ha sviluppato un progetto per un primario gruppo assicurativo italiano che ha previsto il passaggio da SAP ECC EHP7 a S/4HANA, con migrazione dei sistemi verso una nuova architettura Cloud (Google Cloud Platform).
Nell’era della Digital Transformation, le figure del CIO e del CFO operano ormai sempre più a stretto contatto. Anche da un’indagine mondiale di Ernst & Young, risulta che in molte aziende globali la relazione tra i due manager si è rafforzata negli ultimi tre anni: secondo la visione di Qintesi questo cambiamento ha la necessità di trovare un riscontro anche nelle iniziative progettuali.
Come ha illustrato Antonio Donnaloia, Executive di Qintesi, “Proprio su questo forte assunto si posiziona l’iniziativa progettuale che ha visto il nostro coinvolgimento per soddisfare contemporaneamente le esigenze derivanti sia dall’area CIO che da quelle dell’area CFO. Le necessità della prima hanno riguardato nello specifico l’evoluzione infrastrutturale, l’introduzione di un’infrastruttura Cloud (IaaS – As a Service altamente scalabile), la semplificazione del modello dei dati e l’abilitazione a nuove interfacce utente (APP Mobile), mentre per l’area del CFO è stata fondamentale la predisposizione degli applicativi ai nuovi principi IFRS 17, al Fast Close e all’accesso ai dati in mobilità”.In relazione a questo progetto Qintesi, sulla Google Cloud Platform oltre al passaggio da SAP ECC EHP7 a S/4HANA sono stati migrati anche gli altri sistemi SAP utilizzati sia in ambito Procurement che di Business Intelligence, centrando l’obiettivo di portare tutti i sistemi SAP in Cloud.
“Si è optato – è intervenuto Daniele Farfaglia, Manager di Qintesi – per un One Step Approach, gestendo la conversione a S/4HANA con un’unica fase progettuale, consentendo contestualmente la migrazione del Database ad HANA e l’attivazione delle nuove funzionalità applicative introdotte embedded dall’evoluzione a S/4HANA, quali Universal JournalNew asset accounting e Customer/Vendor Integration. Con questo progetto il Cliente ci ha chiesto di raggiungere diversi obiettivi, uno su tutti di migliorare le performance del sistema ERP e, più in generale, di efficientare i processi operativi. Il tutto con una transizione ‘non-disruptive’ e con il minimo impatto sulle attività lato business”.
In sostanza, il progetto di Qintesi per questo gruppo assicurativo nazionale ha messo in evidenza un elapsed progettuale di 9 mesi “On Time e On Budget” e l’integrazione con più di 10 sistemi esterni, sia essi SAP che non SAP. Sono stati migrati inoltre più di 1,5 miliardi di record, convertite più di 135.000 tabelle e si è ottenuto un miglioramento delle performance medie del 70%, con punte su alcuni processi superiori al 90%.
“L’obiettivo di Qintesi – ha ripreso e concluso Antonio Donnaloia – è quello di mantenersi sempre fedele alla propria Mission, proponendosi come un partner affidabile e accompagnando costantemente il Cliente, dopo questo primo e importantissimo step, nel suo percorso di evoluzione strategica”.
Per maggiori informazioni: marketing@qintesi.it