venerdì 15 dicembre 2017

Consoft Sistemi premiata con l’EMEA 2017 Reseller of the Year Award

Al CA World di Las Vegas, Consoft Sistemi ha ricevuto l’ambito riconoscimento di Reseller of the Year
news-las-vegasTorino, 15 dicembre 2017 –In occasione del CA WORLD 2017, il principale evento dedicato ai clienti e alla community dei Partner CA che si è svolto dal 13 al 16 Novembre scorso a Las Vegas, CA Technologies ha premiato Consoft Sistemi con l’EMEA 2017 Reseller of the Year Award. Il riconoscimento è stato attribuito al partner europeo che più di altri ha avuto la capacità di proporre soluzioni di valore basate su tecnologie CA Technologies.
“Questo premio — ha sottolineato Fulvio Guglielmelli, Sales Manager di Consoft Sistemi — rappresenta per il nostro gruppo un importante riconoscimento. Ci permette di rafforzare la partnership con CA che dura da oltre un decennio e consolida i nostri investimenti fatti negli ultimi anni sulle tematiche della trasformazione digitale. Investimenti che ci vedono coinvolti negli ambiti più innovativi che vanno dal DevOps alla Security, passando per i temi dell’Automation, dell‘API management e dell’Application Performance Management.”
“Il successo della collaborazione tra CA e Consoft Sistemi — ha affermato Michele La Martina, Amministratore Delegato di CA Technologies — si riflette in modo concreto nella fedeltà e nel grado di soddisfazione dei nostri clienti, che da anni investono nelle tecnologie e nei servizi offerti dalle due aziende per migliorare l’efficienza e innovare.”

mercoledì 6 dicembre 2017

Incontro AUSED “Da AX a Dynamics 365: esperienze sul campo”


f-t-logoL’ultimo “First Thursday” del 2017, propone un incontro organizzato dal Gruppo di Lavoro DUGIT
Com’è ormai noto ai più, tutti i primi giovedì del mese AUSED propone un tema di confronto tra CIO, sistema dell’offerta e mondo della ricerca. Si tratta dei “First Thursday”, incontri informali, senza microfoni, fotografi o scalette predefinite, per condividere esperienze e idee gustando insieme un buon aperitivo nella cornice dello Spazio Copernico.
Il tema del prossimo incontro, previsto per giovedì 14 dicembre, a partire dalle ore 17.30, porta come titolo “Da AX a Dynamics 365: esperienze sul campo – La migrazione da AX2009 ed Ax2012 a D365 un journey verso la trasformazione digitale” ed stato organizzato dal Gruppo di Lavoro DUGIT.
La relazione e il dibattito si focalizzeranno sui rischi e le opportunitàda tenere in considerazione per una trasformazione di successo.
Relatori dell’incontro Gemma Fastoso di Accenture e Marco Borzone di Avanade, moderati da Francesco Ciuccarelli, CIO Gruppo Inpeco.
L’evento del prossimo 14 dicembre si svolgerà a partire dalle ore 18.00 a Milano in via Copernico 38 (zona Stazione Centrale/ Sondrio), presso la sala 637 al 6° Piano. Per un confronto produttivo il numero massimo degli ammessi è di 15 persone, con priorità per i CIO Soci AUSED.
Dopo il confronto sul tema della giornata nella Stanza Consigliare AUSED, ci si sposterà per un brindisi e per lo scambio di auguri nella Library del Centro Copernico.
Le iscrizioni sono aperte, a breve l’agenda di dettaglio sarà disponibile al link http://bit.ly/2AI72nR.
Twitter: #FTAUSED @ausednews
 Si ricorda che il DUGIT è il primo User Group italiano dedicato alle tecnologie Microsoft Dynamics. E’ nato nel 2015 con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento a livello nazionale per gli utenti italiani di tecnologie Microsoft Dynamics. Il Kick-Off del gruppo di lavoro si è svolto presso la Sede Microsoft Italia il 22 aprile 2015 con la collaborazione di Microsoft e di alcuni Partner che hanno aderito all’iniziativa.

martedì 28 novembre 2017

Assegnati dall’Aused i Premi Wolfler 2017

Nell’ambito dell’evento annuale unCONVENTIONal Aused ecco tutti i premiati della terza edizione
premio_wolflerMilano, 28 novembre 2017 – Lo scorso 24 novembre presso l’Auditorium della LIUC – Università Carlo Cattaneo di Castellanza (VA), nell’ambito dell’evento UnCONVENTIONal Aused 2017 si è svolta la premiazione della terza edizione del Premio Wolfler. A premiare i vincitori il Magnifico Rettore dell’università LIUC, Federico Visconti, assieme al Presidente Aused e CIO di Bracco Imaging, Andrea Provini.
Il Premio Wolfler è nato nel 2015 e ambisce a premiare i fornitori ICT (sia i Soci Sostenitori Aused che i non soci) che durante l’anno si sono distinti nell’offrire servizi e prodotti di qualità alle aziende clienti. Il premio, che ha ricorrenza annuale, è intitolato alla memoria del fondatore di Aused, l’Ing Franco Wolfler, scomparso nel 2010.

Il Premio Wolfler è composto da 4 distinte classifiche che mirano a premiare l’eccellenza dei fornitori di servizi e prodotti ICT in ciascuna delle 4 principali fasi che caratterizzano la relazione Cliente–Fornitore: La fase di PREVENDITA, quella di EXECUTION, quella di ASSISTENZA POST VENDITA ed infine quella di INNOVAZIONE. Il Vincitore Assoluto va al Fornitore che ha toalizzato il maggior numero di preferenze nelle 4 discipline. La giuria che vota i fornitori meritevoli di menzione è composta dai Soci e Simpatizzanti Aused della Domanda che ricevono di volta in volta tutte le informazioni necessarie per la votazione.
Queste le aziende premiate nell’edizione del Premio Wolfler 2017:
Vincitore assoluto: SAP – ha ritirato il premio Giacomo Coppi – Team Leader – IoT & Digital Supply Chain e Dario Regazzoni – Presales manager
Categoria Pre-sale: IBM – ha ritirato il premio Marco Curiotto – Manager of Marketing settori industriali e C Level – IBM Italy
Categoria Execution: ACCENTURE – ha ritirato il premio Alessandro Ciancaglini – Responsabile Infrastructure Consulting
Categoria Post-sale: MATICMIND – ha ritirato il premio Paolo Prevedini – Marketing Manager
Categoria Innovation: SAS – ha ritirato il premio Angelo Tenconi – Analytics & Technology Director
A latere del Premio Wolfler si è svolta anche la premiazione della seconda edizione del President Award, composto da tre categorie e dedicato al Socio, al Socio Sostenitore e al Partner che meglio ha interpretato lo spirito associativo di Aused nel corso del 2017.
Questi i vincitori del President Award 2017:
Categoria Socio – Laura Rubini – Digital Transformation Projects Advisor – Italcementi S.p.A.
Categoria Socio Sostenitore – Stefano Lombardi – Marketing Manager – NPO Sistemi
Categoria Partner – Federico Visconti – Magnifico Rettore e Aurelio Ravarini – Attore della Partnership – LIUC Università Carlo Cattaneo.

lunedì 13 novembre 2017

Un anno 4.0: il valore delle relazioni combinatorie

Il 24 novembre torna l’evento annuale unCONVENTIONal Aused che includerà la terza edizione del Premio Wolfler
Si svolgerà il prossimo 24 novembre presso l’auditorium della LIUC – Università Logo-unCONVENTIONal-Aused_v3Cattaneo, in piazza Soldini 5 a Castellanza (VA), l’edizione 2017 di unCONVENTIONal Aused. Questo incontro associativo, organizzato con LIUC – Università Cattaneo, vuole proporre un confronto tra e con i CIO per riflettere sull’attuale contesto economico caratterizzato dalla combinazione di relazioni e tecnologie. In occasione dell’incontro verrà assegnata la terza edizione del Premio Wolfler, conferito dai CIO AUSED ai migliori fornitori del 2017 e consegnato quest’anno direttamente dal Magnifico Rettore LIUC, Federico Visconti.
Lo stretto contatto con il mondo aziendale e delle professioni consente a LIUC Business School di proporre percorsi di approfondimento efficaci e mirati alla crescita professionale di quanti, manager o liberi professionisti, necessitino di strumenti innovativi per dirigere i processi. Un’esperienza di apprendimento in grado di coniugare rigore accademico e rilevanza professionale.
Ai partecipanti verrà consegnato “Vite parallele 2017”, la pubblicazione annuale che raccoglie i pensieri, le riflessioni e gli aneddoti che gli Associati Aused hanno pubblicato sul blog Vite Parallele in questi mesi. AUSED lo aveva promesso durante la scorsa edizione dell’evento e, grazie a NPO Sistemi che anche in questo caso ha voluto essere Partner dell’iniziativa, l’associazione di CIO italiana più longeva manterrà la promessa.
Nel corso dell’unCONVENTIONal, oltre a un excursus sulle attività salienti del 2017, verranno presentate le attività, i progetti e i nuovi Servizi Aused per il 2018.
Le iscrizioni sono aperte!
Chi volesse consultare l’agenda di questo evento o volesse iscriversi gratuitamente, può farlo direttamente dal link del sito AUSED http://bit.ly/2zqjK77, oppure contattando la segreteria AUSED scrivendo ad aused@aused.org
Nel corso dell’evento verrà servito ai presenti un Welcome Coffee e un Light Lunch gentilmente offerti dal Socio Sostenitore MC Soluzioni Informatiche.

mercoledì 8 novembre 2017

Premio Innovazione Smau assegnato a 7Pixel e Npo Sistemi

Durante la recente edizione della manifestazione milanese è stata valorizzata e premiata la case history riguardante il progetto di 7Pixel realizzato da Npo Sistemi, partner HPE
Massimo-Altamore---Account-Manager-Npo-SistemiNell’ambito dell’edizione 2017 di SMAU Milano, svoltosi dal 24 al 26 ottobre scorso, Npo Sistemi ha ottenuto il Premio Innovazione SMAU per la realizzazione di un’infrastruttura componibile in grado di rendere maggiormente autonomi gli sviluppatori di 7Pixel.
“Il nuovo sistema HPE Synergy – ha illustrato Massimo Altamore – Account Manager di Npo Sistemi – entrerà in funzione in 7Pixel durante questo mese per migliorare le performance del network di siti online per e-commerce. Si tratta di una soluzione che offre agli sviluppatori di siti internet e toolsmaggiore indipendenza. Un sistema dall’infrastruttura componibile, praticamente ibrida, capace di unire insieme hardware, software e cloud”.
Queste sono solo alcune delle esigenze che hanno spinto 7Pixel (società italiana leader nel mercato della comparazione prezzi degli operatori di e-commerce che ha, tra i suoi marchi, anche il famoso sito Trovaprezzi.it) ad adottare, tramite la consulenza di Npo Sistemi, il prodotto HPE Synergy per migliorare le proprie prestazioni aziendali.
“La Continuous Delivery – è intervenuto Antonio Ettorre, System Engineer del team IT 7Pixel – è per noi un obiettivo da tempo, ma con i mezzi convenzionali non era raggiungibile. Il progetto di rinnovamento risale a quasi un anno fa. Infatti, insieme a Npo Sistemi, la società di consulenza per l’ICT che ci ha accompagnati in questo percorso, 7Pixel era presente a Londra lo scorso dicembre 2016 in occasione della Discover Presentation, l’evento che ha lanciato sul mercato i nuovi prodotti HPE. Già allora trovammo la soluzione di Synergy molto valida; poi il nostro rapporto di lunga data con Npo Sistemi e la possibilità di personalizzare a seconda delle nostre esigenze ci ha convinti del tutto”.
“La definizione più adatta per HPE Synergy – ha sintetizzato Altamore – è quella di un’infrastruttura talmente evoluta da riuscire ad adattarsi a qualsiasi tipo di compito: elaborazione e storage dei dati possono essere configurati in maniera istantanea a seconda delle esigenze delle singole applicazioni. L’infrastruttura semplifica il ridimensionamento e lo automatizza a livello di scalabilità rack/row. L’IT può ora assemblare senza sforzo i blocchi costitutivi nelle dimensioni necessarie all’azienda”.
Con tutta la semplicità di un’interfaccia di programmazione unificata e di un solo click (una singola linea di codice) per il provisioning dell’infrastruttura componibile, HPE Synergy consente di ottimizzare le opportunità dei partner integrando senza difficoltà decine di strumenti di gestione di uso comune.
“Possibilità così variegate nella realtà di 7Pixel – ha aggiunto Altamore – si trasformano in una maggiore autonomia di azione per chi lavora all’interno dell’azienda. Il punto d’approdo designato è DevOps, una metodologia di sviluppo software che punta alla comunicazione, collaborazione e integrazione tra sviluppatori e addetti dell’information technology. Grazie a questa metodologia gli sviluppatori hanno a disposizione un maggiore controllo degli ambienti, dando all’infrastruttura una visione più incentrata sull’applicazione”.
Altamore, soddisfatto per questo importante riconoscimento da parte di SMAU ha così concluso: “Il futuro con HPE Synergy prevede un sistema in cui ogni cambiamento sarà integrabile senza fatica offrendo a tutti la massima libertà di azione: un software personalizzabile da ogni sviluppatore e una copia di riferimento sul server in cloud”.