mercoledì 13 settembre 2017

Università Cattolica sceglie Npo Sistemi e HP per l’aggiornamento tecnologico delle postazioni di lavoro

Siglato l’accordo per la fornitura annuale dei personal computer per le aule e per gli uffici del prestigioso Ateneo
Università_Cattolica_del_Sacro_Cuore_logoCernusco sul Naviglio – L’Università Cattolica del Sacro Cuore ha siglato con Npo Sistemi un accordo per la fornitura di postazioni di lavoro sia per le proprie aule che per gli uffici dei propri dipendenti.
Nell’ambito di un piano di innovazione delle infrastrutture didattiche L’Università Cattolica ha stipulato un accordo che avrà durata fino a tutto il 2019 e prevede la fornitura di Personal Computer, Desktop e Monitor da parte di Npo Sistemi attraverso il proprio partner tecnologico HP (HP Inc). Le postazioni di lavoro previste dall’iniziativa saranno installate nelle sedi dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, Milano, Piacenza, Cremona e Roma.

martedì 5 settembre 2017

Npo Sistemi e l’infrastruttura digitale per L’Eco della Stampa

L’Eco della Stampa sta seguendo un percorso di innovazione della propria infrastruttura digitale. Un’esigenza che ha portato fin da subito risultati positivi in ottica di velocità e ridondanza dei sistemi

Cersosimo
Gianfranco Cersosimo, responsabile dei sistemi de L’Eco della Stampa

Cernusco sul Naviglio  – Npo Sistemi ha da poco terminato di realizzare per L’Eco della Stampa un network completamente ridondato attraverso tecnologie HPE. L’esigenza iniziale de L’Eco della Stampa era quella di poter proteggere e mettere in sicurezza i dati, consolidando i diversi sistemi di storage in un’unica soluzione innovativa, garantendo repliche fra i siti, snapshot, Disaster Recovery ad alte prestazioni. Inoltre necessitava di compatibilità fra i vecchi e i nuovi dati con una migrazione veloce, online e indolore.
Grazie a NPO Sistemi il network della infrastruttura de L’Eco della Stampa è divenuto oggi molto veloce e completamente ridondato con tecnologia IRF, dal momento che i server, le macchine virtuali, i database sui sistemi HPE 3PAR sono più veloci e soprattutto sicuri.
Il percorso di innovazione dell’infrastruttura digitale tramite il supporto di Npo Sistemi è partito dall’esigenza nata da diversi motivi organizzativi ma con un unico obiettivo: proteggere e mettere in sicurezza i dati, sempre più asset strategico per l’azienda, che negli ultimi decenni raccoglie informazioni non solo dal business tradizionale legato alle testate cartacee ma anche da Tv, web, radio e social media.
“L’esigenza di innescare un processo di trasformazione digitale – ha illustrato Gianfranco Cersosimo, responsabile dei sistemi de L’Eco della Stampa, – è scaturito nel 2016 dalla necessità di consolidare i diversi sistemi di storage in un’unica soluzione innovativa, con sistemi che garantissero repliche fra siti diversi, snapshot, Disaster Recovery ad alte prestazioni, con tecnologia Flash. Una necessità che coinvolgeva non solo la parte di archiviazione dei dati ma anche la migrazione degli stessi, optando per una scelta che ne garantisse la compatibilità fra vecchi e nuovi, una migrazione veloce, online, ma soprattutto indolore”.
Data la complessità dei sistemi e la necessità di conoscere a fondo l’infrastruttura esistente, prima di innescare qualsiasi nuovo processo (L’Eco della Stampa attualmente usa più di 500 server fisici e altrettanto virtuali) è stato adottato un sistema di monitoraggio enterprise dei sistemi, per valutare ogni singola reale necessità infrastrutturale nel processo di migrazione e di innovazione.
Le esigenze legate al business e alla crescita di nuove minacce informatiche nell’ultimo trimestre del 2016 hanno spinto per accelerare ulteriormente i tempi di realizzazione del progetto.
“Definita la roadmap – ha proseguito Cersosimo – si è implementata la nuova tecnologia, riuscendo a renderla operativa in tempi record grazie a Npo Sistemi. Tutti i server di produzione, nonostante l’elevata eterogeneità dei sistemi de L’Eco della Stampa (operativi su Windows, Linux, Netware, OpenVMS), sono stati migrati al nuovo HPE 3PAR partendo da un sistema tradizionale HP EVA.”
Questo è il dettaglio delle tecnologie adottate:
– quattro Switch di HPE Datacenter Networking hanno sostituito i core Switch de L’Eco della Stampa, operando in modalità IRF e collegando a 20 Gigabit i due data center, centrale e secondario, per il Disaster Recovery.
– quattro sistemi HPE 3PAR StoreServ sono stati implementati e messi in replica fra loro, tra il sito primario e quello di Disaster Recovery, arricchiti di tecnologie Flash per gestionale e database e di soluzioni di thin provisioning, attivando tutti i meccanismi di replica e protezione del dato anche a livello applicativo con le suite di Recovery Management.
– HPE StoreOnce per il backup, la conservazione e il ripristino dei dati.
“A processo concluso – ha evidenziato Cersosimo – il risultato finale è stato appagante: il network della infrastruttura oggi è molto veloce e completamente ridondato con tecnologia IRF, dal momento che i server, le macchine virtuali, i database sui sistemi HPE 3PAR sono nettamente più veloci e soprattutto al sicuro, in grado di immunizzare e isolare un attacco ransomware. Anche l’attuale collegamento fra le due sedi con due bretelle in fibra bilanciate da 10 Giga ci fanno raggiungere i 20 Giga di velocità complessiva”.
Il processo di trasformazione digitale non si fermerà qui, dal momento che l’infrastruttura HPE 3PAR, unita agli Switch di HPE Datacenter Networking, ha aperto uno scenario molto più ampio di quanto progettato inizialmente, spingendo l’azienda a implementare tutte le nuove caratteristiche dei due prodotti alla ricerca di una business continuity ottimale.
A breve seguiranno, infatti, l’implementazione di un secondo sistema StoreOnce con deduplica dei dati archiviati e il progetto di rinnovo delle macchine del sistema gestionale su sistemi HP Integrity.
“Potrei elencare i mille vantaggi di avere un intero network ridondato con tecnologie HPE”, ha concluso Cersosimo, riflettendo già sui progetti futuri indirizzati al perfezionamento costante dei servizi dell’azienda.
Il processo di digital transformation de L’Eco della Stampa non si ferma qui.

lunedì 24 luglio 2017

Tante novità nell’offerta formativa di Npo Sistemi

Per una proposta formativa alle aziende sempre più completa Npo Sistemi amplia ulteriormente la propria offerta di corsi.
L’offerta formativa di Npo Sistemi aggiunge nuovi percorsi dedicati alle soluzioni e ai temi Windows Server 2016, CISCO, GDRP, VEEAM e Sviluppo App.
“La formazione – ha sottolineato Rosmarì Racano, BU manager formazione di Npo R---RacanoSistemi – in quanto percorso strategico per lo sviluppo individuale, si riflette anche sulle aziende e, per rimanere aggiornati sul mercato in cui si opera, l’importanza dell’aggiornamento professionale rappresenta un punto chiave da non trascurare. Ecco perché Npo Sistemi propone percorsi formativi studiati per supportare tutte le necessità attuali, in modo che si possa rimanere sempre up-to-date”.
La lista dei corsi che Npo Sistemi rende disponibili attualmente si trova al link http://bit.ly/2udcwkA
In particolare, un tema caldo per le aziende in questo periodo riguarda il GDRP. Npo Sistemi ha in previsione i seguenti corsi: GDPR e Data Protection Officer (DPO) – Awareness (1g), Data Protection Officer & Privacy Consultant (4gg) e GDPR Specialist (2gg) con la presenza di un avvocato. (per date e altri dettagli visitare: http://bit.ly/2teASco)
In qualità di Microsoft Learning Partner, Npo Sistemi propone nell’area Windows Server 2016 un nuovo percorso MCSA che include i seguenti corsi (per date e dettagli ulteriori http://bit.ly/2tpodr0):
Installation, Storage, and Compute with Windows Server 2016 (MOC 20740) – corso pensato per gli IT professionals che hanno già qualche tipo di esperienza con Windows Server e che, in particolare, sono (o saranno) responsabili per la gestione dello storage e della capacità elaborativa dell’organizzazione.
Networking with Windows Server 2016 (MOC 20741) – corso che fornisce le necessarie competenze di networking  per implementare e supportare la maggior parte delle organizzazioni di Windows Server 2016.
Identity With Windows Server 2016 (MOC 20742) – corso che insegna ai professionisti IT come distribuire e configurare i Servizi Active Directory Domain Services (AD DS); come implementare la Group Policy; come eseguire il backup e il ripristino, e come monitorare e risolvere i problemi di Active Directory con Windows Server 2016.
In ambito Windows Server 2016 sono disponibili anche i seguenti corsi di approfondimento:
Upgrading Your Skills To MCSA: Windows Server 2016 (MOC 20743) – che insegna come implementare e configurare le nuove funzionalità di Windows Server 2016. E’ rivolto ai professionisti IT certificati MCSA con esperienza come amministratori di sistema in Windows Server 2012 o Windows Server 2008, che intendono aggiornare le loro competenze e allinearsi alle novità di Windows Server 2016.
Securing Windows Server 2016 (MOC 20744) – corso destinato ai professionisti IT con lo scopo di far loro acquisire competenze per migliorare la sicurezza delle infrastrutture IT che amministrano. Descrive come è possibile mitigare le minacce di malware, individuare problemi di sicurezza, come proteggere l’accesso ai file utilizzando la crittografia, il controllo di accesso dinamico e come migliorare la sicurezza della rete.
Per quanto riguarda le soluzioni CISCO sono previsti i seguenti corsi a calendario: CCNP Routing and Switching – Implementing Cisco IP Routing 2.0; CCNA Routing and Switching – Interconnecting Cisco Networking Devices: Accelerated; CCNA Security – Implementing Cisco Network Security v3.0; CCNP Routing and Switching – Implementing Cisco IP Switched Networks 2.0 e CCNP Routing and Switching – Troubleshooting and Maintaining Cisco IP Networks. Altri corsi sono disponibili a richiesta. (per date e altri dettagli visitare: http://bit.ly/2u9eLqN)
I corsi VEEAM proposti a calendario da Npo Sistemi sono validi per il conseguimento della certficazione Veeam Certified Architect (VMCA) e sono: Veeam Certified Engineer v9.5 (VMCE) e Veeam Certified Engineer — Advanced: Design & Optimization (VMCE-ADO). (per date e altri dettagli visitare: http://bit.ly/2u6X5KG
Un ulteriore nuovo corso introdotto da Npo Sistemi riguarda lo sviluppo delle App. Il corso è su richiesta e propone l’introduzione allo Sviluppo Mobile Cross-Platform con Xamarin. Un unico linguaggio di programmazione, un unico code base da mantenere e testare, un unico ambiente di sviluppo (Visual Studio) e tre sistemi operativi: iOS, Android e Windows. Xamarin è disponibile gratis con tutte le versioni di Visual Studio. Questo corso è indirizzato agli sviluppatori che hanno conoscenze, anche di livello base, del linguaggio C#.
“Grazie a questi corsi che vanno a sommarsi a quelli già in essere – ha sottolineato Racano – la proposta formativa di Npo Sistemi è in grado di coprire le principali tecnologie ICT e di processo. Il nostro percorso formativo sviluppa competenze all’interno delle aziende trasferendo e divulgando conoscenze affinché le aziende stesse possano ottenere migliori prestazioni e innalzare i livelli di efficienza e produttività.”
Nella maggior parte di questi nuovi corsi è previsto l’ottenimento della certificazione e – sempre a seconda del tema scelto – la quota di iscrizione comprende la docenza, il materiale didattico, il pranzo e i coffee break.

lunedì 17 luglio 2017

APERITIVO CON VISTA LE PESCHE DI VOLPEDO ALL’ AGRITURISMO CHIERICONI SABATO 22 LUGLIO 2017



Ritrovo ore ore 18:30 presso AGRITURISMO CHIERICONI
Strada Boggione, RIVANAZZANO TERME (PV)
  

Per concludere la rassegna degli aperitivi con vista abbiamo scelto come tema la pesca di Volpedo, prodotto d’ eccellenza delle terre del Pellizza e conosciuta in tutto il mondo.
Il programma prevede il ritrovo alle ore 18:30 presso l’ Agriturismo Chiericoni dove, una volta parcheggiate le auto, si partirà per una facile passeggiata didattica di circa un’ora, durante la quale una guida esperta del territorio condurrà i partecipanti nelle stupende campagne che circondano l’agriturismo.


Verranno visitati i pescheti  dove si coltivano in maniera del tutto tradizionale le pesche di Volpedo, oltre che specie di erbe e frutti selvatici commestibili appartenenti alla tradizione culinaria oltrepadana. Durante la scampagnata non mancheranno spiegazioni su fauna, flora e particolarità paesaggistiche. Una volta rientrati in agriturismo si potrà gustare una aperi-cena all’aperto a base di prodotti tipici della zona accompagnata da bevande alcoliche e non, con protagonista proprio la pesca di volpedo.


Le attività si concluderanno intorno alle 22:00.

Si raccomandano calzature comode ed un abbigliamento adatto ad un’escursione campestre.

La quota individuale di partecipazione è di 25 Euro

E richiesta la prenotazione entro Venerdi 21 Luglio
L’evento sarà rinviato solo in caso di forte maltempo

INFO E PRENOTAZIONI:
Calyx Associazione Ricreativa Culturale


Tel.: ANDREA   349-5567762

martedì 4 luglio 2017

QINTESI entra nella compagine BF Partners e rafforza ulteriormente la propria offerta

Con una partecipazione societaria pari al 40%, QINTESI è entrata nel capitale di BF Partners Srl; società che opera nell’ambito dei servizi di Management Consulting e System Integration
QINTESI S.p.A. (www.qintesi.com), realtà italiana specializzata nella consulenza direzionale ed IT, con un organico di 200 dipendenti, è recentemente entrata nella compagine di BF Partners(www.bfpartners.it) mediante l’acquisizione di quote e un aumento di capitale riservato. “Il risultato di questa operazione – ha sottolineato il Dott. Angelo AmaglioPresidente di QINTESI – è una nostra partecipazione societaria pari al 40% che lascia ampia autonomia e delega ai soci fondatori, ma che al tempo stesso favorisce una concreta integrazione di competenze e risorse”.
foto-di-gruppo-QINTESI
BF Partners si è affacciata sul mercato nel 2005 su iniziativa dell’Ing. Alessandro Bosio e dell’Ing. Federico Franchelli con l’idea di creare una “Fabbrica di progetti di miglioramento” da mettere a disposizione delle imprese operanti in Italia attraverso metodologie operative in grado di anticipare e rendere gestibili ai manager i cambiamenti di scenario macro-economico.
“Per BF Partners – hanno dichiarato Alessandro Bosio e Federico Franchelli, fondatori di BF Partners – questo accordo strategico ha due principali obiettivi: da una parte intende valorizzare il proprio asset Clienti con un portafoglio di offerta più esteso, soprattutto nel settore tecnologico e nei progetti SAP, dove QINTESI oltre ad essere Gold Partner SAP ha ottenuto ben nove certificazioni SAP REcognize Expertise (SAP REX). Dall’altra parte, le competenze distintive di BF, sviluppate in alcune Industry quali, tra le altre, quella del Retail, potranno consentire di soddisfare nuovi Clienti sempre più esigenti, che richiedono servizi di Consulenza solo da società referenziate, strutturate ed innovative”.
“Siamo molto soddisfatti di questa operazione – ha successivamente evidenziato Amaglio – perché BF Partners si è da subito dimostrata un Partner sinergico e complementare, sia in termini di competenze che di potenziale commerciale. La partnership con BF Partnerspermetterà a QINTESI di portare al mercato una proposizione ancora più completa, aprendo l’offerta dei propri servizi a nuove industry. Oggi Qintesi vanta significative referenze in particolare nei settori Insurance, Engineering & Construction, Services; con BF intendiamo replicare questo approccio “verticale” nel settore Retail, valorizzando le rispettive competenze. Insieme, i team Qintesi e BF sono in grado di operare su diverse piattaforme applicative, coprendo l’intero offering SAP, con la possibilità di integrare anche soluzioni specialistiche come Infocad, o Sistemi Evoluti per la Gestione Commerciale degli operatori del Retail/GDO. Un settore, questo – come ha ricordato Amaglio – in cui BF Partners vanta importanti referenze, tra cui uno dei primi tre operatori della Grande Distribuzione Organizzata in Italia”.
In conclusione, con questa operazione QINTESI accelera il suo processo di crescita, amplificando il proprio skill-mix nonché lo spettro d’offerta ed il potenziale commerciale, proponendosi come un partner affidabile per soddisfare i bisogni di innovazione di Aziende operanti in settori caratterizzati da importanti cambiamenti.